Pubblicato il

I tormentoni estate 2018 e la loro necessità

tormentoni estate 2018

Eccoci tornati con Ti offro un caffè 😎
Oggi primo appuntamento con Share me with Music per parlarvi dei tormentoni dell’estate 2018 💪 

Tormentoni estate 2018: siete pronti, quali vi piacciono e quali vi hanno già stancato?

Accade ogni estate e questa non sarà diversa: i “tormentoni estate 2018” stanno già colonizzando le vostre playlist.

I tormentoni sono brani orecchiabili e facilmente memorizzabili, da ascoltare in leggerezza, ma perché piacciono tanto? Probabilmente perché sono necessari, specialmente durante la stagione estiva, per staccare dalla routine quotidiana del lavoro o dello studio: i tormentoni sono la “pausa caffè” della musica e sono importanti proprio perché spensierati.

I tormentoni estivi, infatti, non richiedono particolari doti canore, sono facili da memorizzare e divertenti da cantare a squarciagola, meglio se in compagnia: proprio come una pausa caffè devono essere semplici! A cosa servirebbe, infatti, un break, se fosse complicato, se non si lasciassero fuori, anche per cinque minuti, i propri pensieri del solito tram tram?

I tormentoni estivi sono importanti proprio perché “poco importanti”!

Le canzoni dell’estate 2018

Detto questo, quali sono le canzoni dell’estate 2018?

Secondo Spotify una Top Ten potrebbe essere questa:

  1. “Amore e Capoeira” di Giusy Ferreri, Sean Kingston e Takagi & Ketra
  2. “Nera” di Irama
  3. “Da zero a cento” di Baby K
  4. “Italiana” di J-AX e Fedez
  5. “La Cintura” di Alvaro Soler
  6. “Fotografia” di Carl Brave x Franco 126 feat Francesca Michielin e Fabri Fibra
  7. “X” di J Balvin e Nicky Jam
  8. “Non ti dico no” di Loredana Bertè e Boomdabash
  9. “These Days” di Macklemore, Jess Glynne e Dan Caplen
  10. “One Kiss” di Dua Lipa e Calvin Harris

Ai più giovani questa classifica non stupisce di certo, ma probabilmente tutti hanno ascoltato questi brani almeno già dieci volte l’uno, anche solo per pochi secondi, in un bar, alla radio, dalla suoneria personalizzata del vicino sul tram e soprattutto in TV, sotto forma di colonna sonora di pubblicità.

I tormentoni, infatti, sono immediatamente riconoscibili e lanciano sempre un messaggio rassicurante e familiare, per questo vengono usati in moltissime pubblicità, spesso facendone la fortuna e addirittura vendendo identificati con il prodotto stesso: la canzone smette di avere un titolo e diventa “la canzone della pubblicità di XYZ”!

Attenzione a non esagerare però, perché i tormentoni estate 2018, come tutti i loro predecessori, sono destinati ad avere vita breve: sapreste elencare quelli dell’estate scorsa senza andare a cercare in google?

Proprio perché leggeri e spensierati, infatti, non sono brani pensati per lasciare un segno nella storia, ma, come gli amori estivi, svaniscono molto spesso con l’arrivo di settembre: davvero pochi sopravvivono alla fine dell’estate. Questo meccanismo è accelerato dal fatto che vengono ascoltati e riascoltati di continuo, fino al punto di prendere a noia le stesse canzoni che due mesi prima si amavano.

Per adesso, però, settembre è ancora relativamente lontano e ci resta ancora tempo per goderci i tormentoni estate 2018.

Voi quale preferite e quale già non sopportate? Ditecelo con un commento 😉
Intanto non dimenticate di iscrivervi alla nostra newsletter, così da poter restare sempre aggiornati sulle nostre offerte di capsule e cialde compatibili!

Pubblicato il

Cosa vedere a Maiori

cosa vedere a maiori

Ciao a tutti 😘 Finalmente è arrivata la settimana più attesa dell’anno: Ferragosto è alle porte! E se siete in cerca di consigli su cosa vedere in costiera amalfitana, noi di Mara Caffè vi sveliamo cosa vedere a Maiori 😍

Giretto in costiera amalfitana? Ecco cosa vedere a Maiori

Il viaggio di Mara Caffè attraverso i comuni della costiera amalfitana è cominciato partendo da Vietri, il primo comune della costiera amalfitana venendo da Salerno, e passando per Cetara. Oggi ci allunghiamo a Maiori, che comprende anche le frazioni di Erchie, San Pietro, Santa Maria delle Grazie, Vecite e Ponteprimario.

Un salto ad Erchie

Lasciando Cetara, è proprio Erchie la prima località che troverete lungo la costiera, e vi consigliamo di fare lì la prima sosta. Secondo la leggenda, Erchie, questa piccola frazione abitata solo da un centinaio di persone, fu fondata da Ercole, divinità greca, dalla quale ha poi preso il nome. Caratterizzata dalla spiaggia e da una torre medievale, voluta da Carlo I d’Angiò nel XIII secolo, rappresenta una delle chicche della costiera amalfitana.

Le bellezze di Maiori

Prima cosa da fare appena arrivati a Maiori (che anticamente veniva chiamata Rheginna Major) è sicuramente un bel bagno nelle sue bellissime acque. Ma per chi ama meno il mare, consigliamo di visitare il complesso abbaziale di Santa Maria de Olearia, ammirando così le tre piccole chiese che lo compongono e i vari affreschi. Altra sosta, poi, al Castello di San Nicola de Thoro-Plano: arrivarci è un po’ faticoso per gli scalini che dovrete salire, ma poi ne varrà assolutamente la pena considerato il paesaggio che vi troverete davanti. 

Che dite? Passate a farci un salto? 😎 Mara Caffè ne approfitta per augurarvi un buon ferragosto e vi aspetta venerdì, con un’altra puntata di Ti offro un caffè. Non dimenticate di iscrivervi alla nostra newsletter se volete restare sempre aggiornati su tutte le offerte delle nostre capsule e cialde compatibili 😉

Pubblicato il

Il cimitero dei libri dimenticati: ultima tappa

il cimitero dei libri dimenticati il labirinto degli spiriti

Buon pomeriggio a tutti! Oggi è venerdì e come sempre ci ritroviamo qui con le nostre chiacchiere da bar 😎
Una nuova settimana sta per chiudersi, molti di voi si godranno le tanto meritate ferie 😍
Noi di Mara Caffè vogliamo concluderla con l’ultima tappa de Il cimitero dei libri dimenticati di Zafòn, parlandovi del suo ultimo libro: Il labirinto degli spiriti!

Un viaggio attraverso Il cimitero dei libri dimenticati

Abbiamo cominciato questo percorso con i capolavori di Zafòn parlandovi del suo libro più conosciuto, L’ombra del vento, che fa da albero maestro di questa saga. E’ infatti conosciuto di più rispetto ai due successivi libri, Il gioco dell’angelo e Il prigioniero del cielo, anche se i veri fan di questo scrittore non si sono lasciati sfuggire nessuno dei suoi libri. Con Il labirinto degli spiriti, Zafòn torna ad essere al centro dell’attenzione.

Il labirinto degli spiriti: la conclusione di un ciclo

Uscito ben cinque anni dopo il libro precedente, Il labirinto degli spiriti conclude la saga in un modo inaspettato. Il focus non è più su Sempere e figli (anche se tutte le strade porteranno comunque a loro, come sempre) ma su un personaggio nuovo, Alicia. In questo libro, per la prima volta, Zafòn mette nel ruolo di protagonista assoluto una donna, con un passato difficile ed un futuro ancor più travagliato. Ciò che non potrete fare a meno di ammirare in questo libro sarà sicuramente la forza e la tenacia di Alicia. Lo stesso Zafòn, più di una volta, ha ammesso che è probabilmente il personaggio a cui è più affezionato.

Il cimitero dei libri dimenticati e la sua rete di personaggi

Alicia conosce da sempre il nostro amico Fermìn, che le ha salvato la vita quando era ancora troppo piccola. Grazie a questo legame, la sua strada verrà messa su quella della famiglia Sempere, che conta ormai un nuovo arrivato: il figlio di Daniel e Bea. In questa fantastica storia, lunga più di 800 pagine che si lasceranno leggere con una facilità incredibile, tutti i nodi verranno finalmente al pettine. Ritroverete tutti i personaggi conosciuti nei primi libri e darete, finalmente, un senso ai loro rapporti. 

Speriamo che questo viaggio attraverso questa saga vi sia piaciuto e chi vi abbia fatto incuriosire, tanto da concedervi una bella pausa caffè in compagnia di Zafòn 📖☕ Torneremo sicuramente a parlare di lui e degli altri suoi libri nei prossimi episodi di Share me with, intanto adesso vi auguriamo un buon fine settimana e vi aspettiamo la prossima! Non dimenticate di iscrivervi alla nostra newsletter se non volete perdervi nemmeno una delle nostre offerte caffè, ci sono importanti novità in arrivo 😉

Pubblicato il

Caffè e colesterolo: cosa c’è da sapere

caffè e colesterolo

Ciao a tutti e ben ritrovati in questa nuova puntata di Ti offro un caffè 😍
Oggi torniamo a parlare di benessere, cercando di capire qual è la correlazione tra caffè e colesterolo.
Assumere caffè abitualmente, come sapete, ha degli effetti sul nostro organismo e, spesso, abusarne può essere dannoso.
Per questo motivo vogliamo spiegarvi tutto quello che c’è da sapere su caffè e colesterolo, così da sfatare ogni mito 😉

Caffè e colesterolo: quanto sono collegati?

Da sempre, chi soffre di colesterolo alto ha spesso dovuto rinunciare al piacere di una tazzina di caffè (e rinunciare alle miscele di caffè di Mara è veramente difficile, ve lo assicuriamo 😉). La correlazione tra caffè e colesterolo è sempre stata negativa, costringendo le persone a privarsi di uno dei momenti più belli della giornata. Ma vediamo bene quanto effettivamente il caffè influisce sul colesterolo
Non dimentichiamoci, anche, che il colesterolo svolge alcune funzioni essenziali nel nostro organismo (è, ad esempio, componente essenziale delle membrane cellulari e svolge un ruolo importante nel processo di sintesi della vitamina D), e per questo non dobbiamo odiarlo a prescindere 😂
Inoltre, il colesterolo viene comunemente distinto in buono (HDL) e cattivo (LDL). Quando i valori relativi al primo sono più alti della norma è bene tenerlo sotto controllo ma non bisogna allarmarsi. Cautela maggiore per i valori del colesterolo cattivo, che possono essere seriamente preoccupanti per le nostre arterie e la nostra salute. 

Colesterolo alto: si può bere caffè?

Accertato il fatto che con la salute non si scherza, capiamo adesso se il caffè può essere veramente un pericolo per chi soffre di colesterolo alto. Al contrario di quello che comunemente si pensa, il caffè non crea danni a chi soffre di colesterolo alto. Quindi, a meno che non prepariate il caffè bollito (un’antica ricetta che prevede la bollitura dei chicchi per un decina di minuti) non dovete temere danni. Infatti, oltre ad avere un effetto rigenerante, donandoci tanta energia, il caffè (come vi abbiamo già anticipato) agisce sul nostro metabolismo, dando una mano a bruciare i grassi più velocemente. Di conseguenza, un valido aiuto per il nostro cuore, che deve combattere proprio contro i grassi. Non dimenticate, in ogni caso,  che bere troppi caffè al giorno è sconsigliato, anche a chi non soffre di colesterolo alto (per questo, noi di Mara Caffè abbiamo pensato a quattro miscele di caffè adatte ad ogni momento della giornata 😉).

Niente preoccupazioni, allora 😎
Solo un po’ di attenzione e premura nella quantità che si assume durante la giornata 😅
Noi di Mara Caffè vi diamo appuntamento a venerdì, con le nostre consuete chiacchiere da bar e vi ricordiamo di iscrivervi alla nostra newsletter per non perdervi nemmeno una delle nostre offerte su capsule e cialde compatibili!

Pubblicato il

Giardinaggio fai da te? A cosa servono i fondi del caffè

a cosa servono i fondi del caffè

Buon inizio settimana a tutti voi 💪 Sappiamo che è sempre molto dura cominciare la settimana, per questo noi di Mara Caffè vogliamo provare a rendervi il lunedì più piacevole con delle nuove curiosità sul caffè 😎 In questa nuova puntata di Ti offro un caffè vogliamo svelarvi qualche altro trucchetto su come riutilizzare i fondi del caffè, nell’ambito del giardinaggio fai da te 😉 Vediamo insieme a cosa servono i fondi del caffè!

Riutilizzare i fondi del caffè nel giardinaggio fai da te

Abbiamo già accennato a cosa servono i fondi del caffè, che possono essere riciclati (così da essere anche ecologici ed attenti all’ambiente) come antizanzare efficace, come rimedi contro la cellulite e anche come riflessante per i nostri capelli. Ma gli usi dei fondi del caffè non finiscono qui. In questo nuovo articolo vogliamo dare qualche spunto agli amanti del giardinaggio fai da te, sperando di fare cosa gradita 😂

A cosa servono i fondi del caffè in giardino

giardinaggio fai da te

 I fondi del caffè possono essere un valido aiuto per chi vuole avere il pollice verde.  In particolare, possono servire a:

  • concimare piante e fiori (soprattutto per quelle piante che amano i terreni acidi, come rose ed azalee; il caffè, infatti, tende ad aggiungere quel pizzico di acidità al terreno necessario a renderlo un posto davvero confortevole);
  • allontanare lumache ed insetti, senza ricorrere all’utilizzo di pesticidi;
  • coltivare i funghi (il caffè rappresenta un supporto per chi vuole coltivare i funghi in casa, accompagnato ad un kit di partenza).

Soddisfatti? Aspettiamo altri consigli 😉 Intanto vi diamo appuntamento a mercoledì, con le nostre consuete chiacchiere da bar! Non dimenticate di iscrivervi alla nostra newsletter per non perdervi nemmeno un’offerta sulle nostre capsule e cialde compatibili!

Pubblicato il

Guardare serie tv e rilassarsi: How I Met Your Mother

guardare serie tv

Ciao a tutti e ben ritrovati nell’ultimo appuntamento della settimana con le nostre chiacchiere da bar preferite 😍
Torniamo a parlare di serie tv, abbiamo una bella lista di serie tv divertenti da completare (intanto, date anche uno sguardo alle altre serie tv di cui vi abbiamo parlato: Modern Family, Friends e New Girl 😉).
Avete capito che guardare serie tv è uno dei nostri passatempi preferiti, vero? Oggi qualche piccola chicca su una serie tv ormai terminata da qualche anno: How I Met Your Mother 💪

Pomeriggi spesi a guardare serie tv? Non dimenticate How I Met Your Mother

Ok, dopo avervi parlato di altre serie tv che fanno ridere, è arrivato il momento di dire due parole su How I Met Your Mother 😎

how i met your mother

Questa fantastica serie tv, lunga nove stagioni e cominciata nel 2005, racconta la storia di un padre intento a raccontare ai due propri figli adolescenti il momento in cui ha conosciuto la loro madre. E fin qui, tutto ok. Il problema sorge quando Ted Mosby, l’autore di questo racconto, si perde negli innumerevoli dettagli delle vicende vissute insieme ai suoi amici, ritardando sempre il fatidico momento in cui i figli (e i fan dietro la tv) scopriranno il magico momento. 

La storia di Ted e i suoi amici

Come vi abbiamo anticipato, questa non è solo la romantica storia di Ted e la madre dei suoi figli, bensì è il racconto di anni di vera amicizia tra Ted, Marshall, Lily, Barney e Robin. Un’amicizia fatta di serate trascorse al solito tavolo nel solito pub, in cui i cinque protagonisti condivideranno ogni momento, triste o allegro, delle loro vite.

Vi assicuriamo che ne varrà la pena rilassarsi con questa serie tv (e per chi l’avesse già vista, forse è giunto il momento di un bel rewatch 😉).
Noi vi diamo appuntamento alla prossima settimana e vi ricordiamo di iscrivervi alla nostra newsletter, per non perdervi nemmeno una delle nostre offerte caffè 💪

Pubblicato il

Classifica caffè: dove viene consumato di più

classifica caffè

Ben tornati a tutti in questa nuova puntata di Ti offro un caffè😎 Oggi continuiamo a regalarvi qualche piccola curiosità sul caffè (trovate informazioni sul caffè nell’arte figurativa qui, per chi se lo fosse perso 😉). Scopriamo insieme la classifica caffè, per sapere in quali Paesi viene consumato di più 💪

Classifica caffè: caffeina dipendenti, quale nazione ha il primato?

classifica caffè consumo caffè

Vi è mai capitato di chiedervi (e parliamo soprattutto ai caffeina dipendenti), c’è qualcuno che beve più caffè di me?  O altre domande del tipo: ma siamo noi (italiani) ad essere così fissati col caffè, o è una cosa normale anche negli altri Paesi del mondo? Qual è la classifica caffè per consumo?

Ebbene vi sorprenderà sapere che l’Italia, a livello planetario, è “solo” al dodicesimo posto della classifica generale per consumo di caffè pro-capite. Conoscendo la nostra ossessione per questa bevanda potrebbe sembrare strano, ma è effettivamente così. E chi si piazza al primo posto?

Primo posto nella classifica caffè per il consumo

A sorpresa la prima al mondo per consumo pro-capite è la Finlandia. Patria del Black Metal, della Nokia (rip) e di Kimi Räikkönen. Gli scandinavi arrivano a consumare a persona anche 12 kg all’anno. Certo scaldarsi con una bella tazza di caffè caldo, sarà quasi una prassi obbligatoria a quelle latitudini. In tutti i casi la Scandinavia la fa da padrona in questa classifica, con Norvegia (9,9 kg), Islanda (9 kg) e Danimarca (8,7), a seguire i cugini “vichinghi”. Come detto in apertura, l’Italia è appena fuori dalla Top 10 della classifica caffè sul per consumo, preceduta da Paesi come Svizzera, Canada, Danimarca ed Austria. Fanalino di coda? Portorico, con appena 400 grammi di caffè per ogni persona. 

Allora? Ne avevate idea? E voi quanto caffè consumate? Noi vi diamo appuntamento a venerdì, non dimenticatevi di iscrivervi alla nostra newsletter per non perdervi nessuna offerta caffè sulle nostre capsule e cialde compatibili 💪
Pubblicato il

Il prigioniero del cielo: continua la saga di Zafòn

il prigioniero del cielo zafòn

Ben tornati a tutti e pronti per cominciare una nuova settimana insieme con altre chiacchiere da bar 😍
Oggi continuiamo a parlare di libri. Siamo sicuri che chi tra voi ama leggere sarà sicuramente interessato a sapere qualcosa in più su Il Cimitero dei Libri Dimenticati, la saga di Zafòn composta da quattro emozionanti libri 📖
Vi abbiamo già parlato dei primi due libri della saga: L’ombra del vento e Il Gioco dell’angelo nel nostro appuntamento con caffè e libri. Oggi ci concentriamo sul terzo volume della saga di Zafòn: Il prigioniero del cielo!

Il prigioniero del cielo: una nuova avventura per Daniel Sempere

Abbiamo lasciato Daniel Sempere alle prese con Julian Caràx ne L’ombra del vento, lo ritroviamo ne Il prigioniero del cielo, adulto e con una famiglia. La sua nuova avventura lo ricollegherà al passato di Fermìn Romero de Torres, fedele amico ed aiutante. In questo nuovo libro, Zafòn aggiunge tasselli al suo puzzle, collegando in maniera epica questo libro ai due precedenti. 
Come al solito, non vogliamo entrare nel merito della trama per non togliervi il gusto di assaporare i fantastici intrecci che Zafòn ha studiato per voi. Vi consigliamo, però, di leggere questo libro se volete sapere qualcosina in più su Isabella, la madre di Daniel, già protagonista de Il gioco dell’angelo.

Siamo a quota tre libri, manco solo il recentissimo il labirinto degli spiriti, di cui vi parleremo nel prossimo episodio di Share me with Books. Per non perdervelo, vi consigliamo di iscrivervi alla nostra newsletter, così da restare sempre aggiornati sui nuovi appuntamenti di Ti offro un caffè e sulle nostre offerte caffè di capsule compatibili nespresso, capsule compatibili a modo mio, capsule compatibili espresso point e cialde caffè espresso italiano 💪

Pubblicato il

Cosa fare a Castellammare di Stabia

cosa fare a castellammare di stabia

Ciao a tutti e ben tornati 😍 Oggi siamo belli carichi perché il weekend è alle porte 💪 Oggi facciamo un piccolo strappo alla regola con il nostro Caffè&Territorio parlandovi di una bellissima città che, però, non si trova in costiera amalfitana: Castellammare di Stabia. Per chi si fosse perso gli articoli sulla costiera, leggete cosa fare a Vietri e cosa fare a Cetara 😊 Castellammare di Stabia, inoltre, si trova in un posto strategico dal quale potrete facilmente raggiungere altre bellissime città, come Sorrento, Pompei ed Ercolano. Vediamo adesso cosa fare a Castellammare di Stabia, così magari potete passarci nel weekend 😍

La villa di Castellamare di Stabia

Prima tappa obbligatoria: la villa comunale. Una passeggiata su questo lungomare, dal quale potrete godervi il clima mite che caratterizza la città e lo spettacolare panorama che vi troverete di fronte, con il Vesuvio che la fa da protagonista.
Lungo la villa troverete diverse alternative per mangiare un’ottima pizza o per rilassarvi in qualche localino 😍🍕

Gli scavi di Castellammare di Stabia

Di minore dimensioni rispetto a quelli di Pompei ed Ercolano, sono gli scavi di Castellammare di Stabia. A differenza di quelli che potrete trovare in queste altre due città (di cui vi parleremo nelle prossime puntate di Ti offro un caffè), questi scavi non rappresentano la vita quotidiana degli antichi romana, bensì i momenti di relax. Nell’antica Stabbia, infatti, si trovavano soprattutto le ville residenziali. Fate un salto anche qui 😉

Il castello

Eretto ad oltre 100 metri di altezza, sulle pendici del monte Faito, si erige il castello  dal quale la città prende il nome, attualmente utilizzato per ricevimenti e congressi. 
Non sono chiare le origini: si presupponeva fosse stato costruito sotto il regno di Carlo I D’Angiò, ma documenti ritrovati fanno supporre che, in realtà, il castello esistesse già da prima. Attualmente, l’ipotesi più accredita colloca la costruzione del castello durante il regno di Federico II di Svevia.
Non potrete, purtroppo, ammirarne gli interni, ma riuscirete sicuramente ad apprezzarne la maestosità.

Che dite quindi? Passeggiatina a Castellammare di Stabia questo weekend? Potrete tranquillamente andare anche al mare, l’acqua merita tanto (ve lo garantiamo 😉). Noi vi auguriamo un buon fine settimana, vi aspettiamo lunedì con le prossime chiacchiere da bar 💪 Non dimenticate di iscrivervi alla newsletter per restare sempre aggiornati sulle nostre offerte caffè di capsule e cialde compatibili targate Mara!

Pubblicato il

Antiossidanti naturali: i benefici del caffè

antiossidanti naturali benefici del caffè

Buon pomeriggio a tutti voi e ben ritrovati nella nostra pausa da condividere con le solite chiacchiere da bar ☕
Oggi un nuovo appuntamento con Caffè&Benessere 💪
Torniamo a parlare dei benefici del caffè, scoprendo insieme quali sono gli antiossidanti naturali contenuti in questa bevanda tanto amata da noi di Mara Caffè!

Benefici del caffè

La lunga lista dei benefici del caffè non è ancora terminata. Vi abbiamo già parlato, infatti, della correlazione tra energia e caffè (dove potete trovare indicazioni anche sulle nostre miscele caffè, quattro diverse combinazioni di robusta ed arabica pensate per essere assaporate in ogni momento della giornata) e dei rimedi per la concentrazione. Inoltre, abbiamo cercato di capire se il caffè fa ingrassare o dimagrire ed in che modo può essere riutilizzato per dare una maggiore lucentezza ai nostri capelli. Oggi vediamo quali sono gli antiossidanti naturali che contiene e quali sono i benefici legati alla sua assunzione!

Antiossidanti naturali del caffè

benefici del caffè

Prima di scoprire quali sono quelli contenuti nel caffè, vediamo che cosa sono gli antiossidanti. Queste sostanze danno una mano al nostro organismo per mantenerci in salute; prevengono, infatti, l’ossidazione che può portare alla produzione di radicali liberi (artefici di alcuni processi che possono danneggiare le nostre cellule). Ecco perché, contrariamente a quello che viene comunemente immaginato, il caffè può veramente fare bene alla salute.
Grazie alla capacità delle sostanze contenute nella caffeina, in soggetti non affetti da patologie il caffè sarebbe, infatti, in grado addirittura di prevenire alcune malattie (come il Diabete di tipo 2 e il Parkinson). Quindi, non avete timore, bere due-tre tazzine al giorno vi è concesso 😎

Non indugiate allora, bevete caffè (e se Mara è meglio 😂). Iscrivetevi alla newsletter per non perdervi le nostre offerte caffè su capsule e cialde compatibili, intanto vi aspettiamo al prossimo appuntamento 💪